rticipation

Diplomatosi in contrabbasso sotto la guida dei maestri Corrado Penta e Giorgio Pani, Lucio Sambuco si è poi dedicato alla direzione di coro, formandosi alla scuola di Giovanni Acciai. Ha studiato con Francesco Spingola, Marco Berrini, Filippo Bressan, Steve Woodbury, frequentato corsi con Bruno Zagni, Adone Zecchi, Giacomo Baroffio, Fulvio Rampi, Teresa Procaccini, Roberto Gabbiani e con Pierangelo Gelmini per la direzione d'orchestra. Dopo aver cantato per diversi anni, sin dalla sua fondazione, con il Coro della Camera dell'Umbria, è stato per molti anni contrabbassista dell'orchestra da camera “Symphonia Perusina” di Perugia con la quale ha svolto un'intensa attività concertistica in Italia ed in molti paesi esteri (Germania, Repubblica Slovacca, Russia, Spagna, Libano), collaborando con importanti direttori e solisti (Katia Ricciarelli, Lucia Valentini Terrani, Severino Gazzelloni, Maxence Larrieu, Michelangelo Abbado, Hermann Michael, Franco Caracciolo, Franco Petracchi, Thomas Briccetti) e dell'Orchestra Sinfonica dell'Umbria.

 

Ha fatto parte, in qualità di viellista, dell'ensemble di musica medioevale “Orientis Partibus”, collaborando alla sua fondazione.
Ha fondato e diretto per molti anni il Coro “Girolamo Diruta” di Deruta (PG) ed è stato direttore del “Coro da Camera dell'Umbria” e del Coro della “Magnifica Parte de Sotto” al Calendimaggio di Assisi. Ha ideato il progetto “Assisincanto Chorus”, formazione corale e strumentale con sede in Assisi, e di seguito la fusione con il coro “Girolamo Diruta” in un’unica realtà della quale ne è direttore e con la quale collabora stabilmente alle esecuzioni liturgiche e concertistiche della “Cappella Musicale della Cattedrale di S. Rufino” in Assisi e della Chiesa di S. Francesco in Deruta. Con appropriati organici si è dedicato in particolare al repertorio profano e sacro del rinascimento, al repertorio barocco e classico sacro con orchestra (Carissimi, Charpentier, Vivaldi, Bach, con l’Orchestra Sinfonica di Pesaro, Hanedel, Mozart), alle opere corali del romanticismo (Mendelssohn, Brahms, Liszt, Bruckner), alla musica corale francese dell'ottocento (Gounod, Fauré, Saint-Saëns), alle opere corali di P. Domenico Stella o.f.m.c. (1881-1956), maestro di cappella presso la Basilica di S. Francesco in Assisi, autore della più celebre composizione musicale sul testo del “Cantico delle Creature” di S. Francesco, e di Giuseppe Burcini, insegnante Assisi nella prima metà del secolo scorso. E' direttore di Assisincanto sin dalla sua fondazione. Nel novembre 2014 è stato nominato direttore della Cappella Musicale della Cattedrale di San Rufino in Assisi.